Uno strano pesciolino

By
5839

b2ap3_thumbnail_pesce.jpg

 

IL PESCIOLINO E IL CAPODOGLIO

CONOSCO UN PESCIOLINO GIALLO E ROSSO,

CHE SI SENTIVA BRAVO A PIU' NON POSSO.

NUOTANDO FRA LE ONDE DEL MAR MOSSO,

PENSAVA DI ESSERE FORTE, UN COLOSSO.

SEMPRE ATTENTO A FARE BELLA FIGURA,

VEDEVA SOLO SE STESSO E LA SUA BRAVURA.

 

SEMPRE PRONTO CON CHI E' IN DIFFICOLTA',

PER OTTENERE GLORIA IN QUANTITA'.

DAI PESCI PRETENDEVA MOLTO RISPETTO,

PERCHE' PENSAVA D'ESSERE PERFETTO.

I PREGI DEGLI ALTRI ESSERI VIVENTI,

ERANO PRESSAPPOCO TRASPARENTI.

DIVENNE COSI' INGOMBRANTE IL SUO ORGOGLIO

CHE FINI' INGOIATO DA UN CAPODOGLIO!

 

 

 

Quanti danni fa l'orgoglio! Lascio la parola al mio saggio e tranquillo amico Peperone:

b2ap3_thumbnail_ORLANDO-peperone.JPG

 

Orgoglio è innanzitutto il compiacersi in se stessi in modo eccessivo, un ripiegarsi nel nostro io messo al posto di Dio.

Questo fa dell'orgoglio il peccato capitale per eccellenza. Non è soltanto un peccato, ma un vizio che ne trascina un'infinità di altri:

INVIDIA: colui che è orgoglioso è geloso dei propri eguali, appunto perchè sono pari a lui; è geloso di chi è inferiore perchè teme che divenga uguale a lui; è geloso di chi è superiore perchè non riesce a eguagliarlo.

AVARIZIA: gli uomini non amerebbero tanto il denaro se non pensassero che tanto eccellono quanto sono ricchi.

AMORE DEGLI ONORI e DESIDERIO DELLE LODI UMANE: prodotti sempre dall'orgoglio.

Questo desiderio, a sua volta, induce all' IPOCRISIA, che consiste nel voler essere lodati dagli altri nonostante la testimonianza contraria della coscienza.

L' orgoglio, ancora, fa germinare lo SPIRITO DI VENDETTA e quello di PREPOTENZA...

(Tratto dal libro " I VIZI CAPITALI E LE CONTRAPPOSTE VIRTU' di Padre Livio Fanzaga)

-------------------------------------

 

 

 SigBigodiniArrabbiata.png

 FILETTI DI ORATA AI PEPERONI

4 Filetti di orata

mollica di pane raffermo profumata( tritata con aglio e prezzemolo)

2 peperoni arrostiti (uno giallo e uno rosso)

capperi

olio, prezzemolo, timo e sale

Togliere la pelle ai peperoni arrostiti, sfilettarli e condirli con poco olio, prezzemolo, capperi e lasciare insaporire. A parte tostare, in una padella con l'olio, la mollica di pane profumata e mettere da parte.

Cuocere i filetti di pesce al forno o in padella con tutti gli aromi e il sale.

Prima che il pesce termini la cottura, aggiungere i peperoni e a fuoco spento cospargere con la mollica tostata

  Come realizzare il pesce in foto:

Disegnare la sagoma del pesce con la maionese, riempire di mollica tostata, appoggiare mezzo filetto di orata e infine cerchietti di peperone arrostito e prezzemolo, un cappero per l'occhio.

 

Ultima modifica il
Vota:
Taggato in: Capodoglio Pesciolino

Commenti

  • maria giovanna tauro Domenica, 22 Marzo 2015

    Complimenti!

    Brava Enza! Vedo immagini accattivanti e filastrocche che non sono solo un gioco di parole!

  • Enza Lunedì, 23 Marzo 2015

    Grazie infinite1

    Ogni Foodtale ha qualcosa da raccontare...

Lascia il tuo commento

Ospite Martedì, 20 Agosto 2019